Stampa articolo  Crea PDF

I MOOC per i professionisti dell’eLearning

Catia Dos Santos
 Catia Dos Santos
 Buone pratiche
06/02/2019: Il colmo per chi si occupa di eLearning? Non aver mai frequentato un corso online. E allora è meglio correre ai ripari con un MOOC con cui formarsi e mettersi nei panni dei propri studenti.
I MOOC per i professionisti dell’eLearning

Si può essere un professionista dell’eLearning senza aver mai seguito un corso online? La risposta dovrebbe essere negativa. In realtà, è una situazione che potrebbe succedere. Per esempio, un formatore tradizionale si trova a dover rispondere alla richiesta di mettere online i propri contenuti formativi per la prima volta. Oppure, c’è il caso di chi sceglie di svolgere il lavoro di instructional designer e ha bisogno di una formazione specifica in materia. In entrambi le casistiche, basta scegliere tra i tanti MOOC, i corsi online di massa gratuiti, con cui aggiornare e approfondire le proprie competenze nel mondo dell’eLearning. I MOOC si trovano su diversi portali che offrono corsi gratuiti dalle università di tutto il mondo.

1. Learning to teach online – Imparare a insegnare online

Questo corso offerto dall’università UNSW di Sidney, si rivolge a chi vuole imparare a progettare e offrire corsi online o in modalità blended. L’obiettivo è aiutare i docenti a trovare una strategia che si adatti ai propri studenti e ai loro bisogni formativi pianificando attività, modalità di verifica e aumentando la partecipazione dei discenti.
Il corso è gratuito e dura 19 ore con la possibilità di frequentare 3-4 ore a settimana. La lingua di insegnamento è l’inglese, ma ci sono i sottotitoli.

2. Strategie avanzate per la progettazione didattica online

Advanced Instructional Strategies in the Virtual Classroom è un corso della University of California che si rivolge a chi vuole approfondire la conoscenza delle strategie di insegnamento online. Il vantaggio principale di questo corso è che è sottotitolato in italiano, per cui è più facile seguire.
Inoltre, ha un risvolto pratico visto che durante il corso gli insegnanti dovranno mettere in pratica quanto appreso creando delle risorse online da usare con i propri studenti. Il focus sembra quello di sfruttare l’eLearning per coinvolgere tutti gli studenti nel processo di apprendimento con un approccio personalizzato.

3. Imparare le 7c della progettazione didattica

Il corso 7cs of Learning Design è offerto dall’Università Federico II di Napoli e dall’Università di Bath SPA. L’obiettivo è quello di rafforzare le capacità di progettazione didattica degli insegnanti usando corsi online e metodi collaborativi. Le 7c della progettazione in inglese partono dall’idea di corso, conceptualize, alla messa in pratica, consolidate, passando per la ricerca del materiale, capture, e la comunicazione.

4. Approcci innovativi per l’eLearning

Chi vuole conoscere come sarà il futuro dell’eLearning e dell’apprendimento in generale può trovare il corso Ecologies of eLearning: Innovative Approaches to Teaching and Learning for the Digital Area, offerto dall’Università dell’Illinois. Il corso invita a riflettere sulla trasformazione digitale della formazione trattando concetti innovativi come: apprendimento ubiquo, apprendimento attivo, il concetto di multimodale, recursive feedback, intelligenza collaborativa, meta cognizione, apprendimento differenziato.
Seguire un corso online ha il duplice vantaggio di poter approfondire le proprie conoscenze in fatto di eLearning e mettersi nei panni di uno studente. Solo così il formatore riesce a vivere davvero un’esperienza di formazione e trarre degli insegnamenti che possono essere utili a migliorarsi.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter e ricevi le notizie settimanali!

 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
Nickname:
E-Mail (solo per ricevere le risposte)
Inserisci il tuo commento: