Stampa articolo  Crea PDF

L'aspetto sociale e psicologico nell'e-Learning

Chiara Mastroleo
 Chiara Mastroleo
 Formazione
14/11/2018: Che ruolo giocano l’aspetto sociale e psicologico nell'apprendimento in modalità e-Learning?
L'aspetto sociale e psicologico nell'e-Learning

Nel momento in cui si parla di e-Learning bisogna considerare la formazione sotto i ogni sua sfaccettatura.

Quando si parla di formazione online, è di fondamentale importanza considerare, tra i vari aspetti, anche quello sociale. Lo scrittore e ricercatore Guglielmo Trentin, afferma, in "La sostenibilità didattico-formativa dell’e-Learning", che “favorire la dimensione sociale dell’apprendimento nell’e-Learning significa vedere la rete non solo come veicolo per la distribuzione di e-content ma, soprattutto, come risorsa in grado di favorire l’interazione a distanza fra tutti gli attori del processo formativo”.

Trentin, nel suo libro, si è voluto concentrare sul valore della socializzazione e di quanto essa sia importante nell’approccio e-Learning. La dimensione sociale è possibile grazie anche a un supporto delle tecnologie di rete che permette di creare dei percorsi di formazione come forma interattiva e collaborativa, senza perdere mai il focus sull’utente che apprende. Bisognerebbe considerare le piattaforme e-Learning come degli ambienti nei quali le persone si incontrano (così come accade nella vita reale) e interagiscono tra di loro come in una sorta di comunità di apprendimento.

Quanto può essere importante il “sapersi relazionare” in un percorso e-Learning?

In origine la formazione tradizionale si basava sulla relazione tra studenti e insegnanti e il più delle volte questi “sfuggivano” alle richieste di dialogo degli allievi, intese come trasferimenti di conoscenze. Il dialogo non è solo questo: può avere non solo una connotazione conoscitiva, ma anche e soprattutto formativa.

L’e-Learning colma le lacune tipiche della formazione tradizionale, intendendo la relazione tra insegnante e allievo non solo a sfondo didattico, ma anche come modo per poter condividere idee, creando nuove opportunità.

Sempre Trentin affermava che per fare in modo che la socializzazione abbia un ruolo importante nella formazione on-line c’è bisogno della presenza degli strumenti tecnologici di rete. Si tratta di strumenti realizzati per permettere allo studente di condividere la propria esperienza con gli altri per poter “collaborare” insieme e confrontarsi sulla formazione che si sta percorrendo.

Anche la psicologia gioca un ruolo importante in questo contesto: coinvolgere ed essere coinvolto è fondamentale per lo studente. In lui scatta un concetto importante che è quello dell’importanza di sentirsi parte di un sistema, nel quale possiede un’elevata facoltà decisionale nel concordare con l’insegnante gli argomenti e gli obiettivi da raggiungere (cosa che non succede nella formazione tradizionale).

Considerare gli aspetti sociali e psicologici in un percorso formativo vuol dire superare e abbattere gli ostacoli tradizionali presenti in relazioni didattiche unidirezionali, a favore di un modello di apprendimento basato sulle relazioni dell’utente. L’e-Learning è uno strumento che può dar senso alla costruzione di sé attraverso gli altri.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter e ricevi le notizie settimanali!

 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
Nickname:
E-Mail (solo per ricevere le risposte)
Inserisci il tuo commento: