Stampa articolo  Crea PDF

L'insegnamento digitale rappresenta davvero una minaccia per i docenti?

L'insegnamento digitale rappresenta davvero una minaccia per i docenti?
Chiara Mastroleo
 Chiara Mastroleo
 Formazione
25/07/2018: La prima parola che associ alla formazione è “docente”. Gli insegnanti svolgono un ruolo importante in qualsiasi società. Ma nell'era della tecnologia, cosa cambia?

I docenti di qualità fanno senza dubbio la differenza, non solo nel rendimento scolastico delle persone ma anche nel successo che possono riscuotere durante la loro vita. E imparare da un professore appassionato, motivante, valido aprirà le porte a una vita di opportunità.

La didattica online ha riscosso diversi risultati: sia promettenti che poco brillanti in fatto di tassi di completamento del percorso. Oggigiorno le nuove generazioni sono a proprio agio con la tecnologia. Il cambiamento lo abbiamo percepito nel momento in cui gli studenti hanno iniziato a optare per lauree online invece di andare all'università.
La tecnologia è effettivamente arrivata come un vantaggio, pur attirando non poche polemiche. Molti temono una tecnologia antisociale fuori controllo che procede inesorabilmente e autonomamente verso percorsi dannosi.

Parlando di Internet, spesso ci troviamo a soffermarci su ipotetiche possibilità di utilizzare questo strumento in modo bizzarro e senza senso critico. La tecnologia e-Learning fornisce agli educatori e agli studenti l'accesso a risorse che altrimenti non avrebbero potuto avere.

L’e-Learning sostituisce l'aula tradizionale?

Proprio come ogni nuova innovazione, l’e-Learning affronta le proprie sfide. Con i corsi online diventa semplice per gli studenti accedere ai materiali del corso da qualsiasi luogo in qualsiasi momento, ma il contro dell'educazione digitale è che favorisce un tipo di memorizzazione meccanica.

Cosa succede in una classe tradizionale? I docenti coinvolgono gli studenti in ogni momento. Sfortunatamente, ci sono studenti che non collaborano mai, che potrebbero annoiarsi o che sono disattenti. Questa mancanza di impegno si rivela essere la vera sfida sia per gli insegnanti che per gli studenti. Non è possibile mettere in pausa un insegnante e tornare indietro fino alla parte in cui l'attenzione è calata. Inoltre è difficile che l'aspetto di socialità dell'aula sia sostituita pienamente con l'intelligenza artificiale.

Arriva la formazione online

Uno dei modi migliori in cui l’e-Learning ha mantenuto gli aspetti sociali di una classe è attraverso strumenti come bacheche, gruppi Facebook e, a volte, chatbot.
Se consideriamo il punto di vista di un insegnante, gli strumenti e-Learning permettono di monitorare il punto preciso in cui gli studenti si sono persi in una lezione, come interagiscono con la materia e il sistema permette loro di assegnare voti con un semplice clic. Quindi la formazione virtuale non rappresenta una minaccia, anzi, si rivela un'opportunità, una combinazione ottimale di contenuti e gestione delle risorse che consente agli insegnanti di gestire le classi.

Leggi l'articolo completo...

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter e ricevi le notizie settimanali!

 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
Nickname:
E-Mail (solo per ricevere le risposte)
Inserisci il tuo commento: