Stampa articolo  Crea PDF

Instagram può essere uno strumento utile per l’eLearning?

Paola Giura
 Paola Giura
 Trends
03/04/2019: In un mondo in cui le reti sociali sono uno strumento di comunicazione imprescindibile, strumenti come Instagram possono rivelarsi utili per mantenere alta l’attenzione degli studenti ma anche per migliorare l’apprendimento e stimolare la conversazione.
Instagram può essere uno strumento utile per l’eLearning?

Instagram è senza dubbio il social network del momento. Basato principalmente su contenuti di tipo visivo, infatti, questa piattaforma è diventata la vetrina di moltissime imprese e professionisti. Instagram non è solo un trampolino di lancio, ma anche uno strumento utile per chi si occupa di eLearning, pur non fornendo lo stesso tipo di possibilità che offrono altre piattaforme come YouTube o Twitter.

Quali sono le funzionalità di questo social network che possono aiutare i tutor a migliorare il contenuto e aumentare il coinvolgimento degli studenti?

1. Stimolare la conversazione

Come altre reti sociali, Instagram è in grado di favorire una conversazione più fluida, senza timori o vergogna. Grazie all’utilizzo di semplici immagini inerenti alla tematica di studio, infatti, è possibile stimolare una discussione anche fra gli studenti che solitamente hanno più difficoltà a intervenire in una conversazione reale. Condividere le opinioni di ciascuno ha come effetto anche quello di coinvolgere e interessare maggiormente i corsisti e di migliorare il loro spirito critico. Il tutor può decidere, inoltre, di usare le immagini per fare domande dirette e per mettere alla prova le conoscenze acquisite durante il corso.

2. Utilizzare i video di Instagram

Le possibilità sono ridotte rispetto a YouTube. Tuttavia, Instagram dà l’opportunità di pubblicare video molto corti che possono essere utilissimi per risolvere rapidamente i dubbi degli studenti ma anche per dare informazioni aggiuntive rispetto al classico programma di formazione. Questo strumento, infatti, può essere molto utile per il cosiddetto microlearning, creando contenuti che durano pochi secondi ma che hanno il vantaggio di fissarsi meglio nelle menti degli studenti che hanno anche la possibilità di riguardare il video tutte le volte che ne hanno bisogno.

3. Uno strumento per monitorare i progressi

I vantaggi dell’uso di Instagram all’interno dell’elearning non si ferma solamente al profilo ufficiale del corso o del tutor. Anche gli studenti possono creare profili ad hoc per il loro percorso di informazione per condividere informazioni con il resto dei learner, ma anche per mostrare e confermare i progressi fatti durante il corso. Condividere foto, frasi di incoraggiamento o celebrare i traguardi raggiunti sono piccoli passi in più verso l’incoraggiamento e il coinvolgimento dei corsisti.

4. Un contenitore per avvisi, date e consigli

Gran parte dei corsisti iscritti a un percorso di formazione online probabilmente utilizza Instagram e lo consulta ogni giorno. Per questo, un profilo creato appositamente per il corso può essere anche un "contenitore" per permettere agli studenti di essere sempre aggiornati sui concetti fondamentali del corso, per condividere e consigliare eventi, libri o video che possano aiutare a incrementare le conoscenze, e, in generale, essere uno strumento per raccogliere il feedback degli studenti.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter e ricevi le notizie settimanali!

 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
Nickname:
E-Mail (solo per ricevere le risposte)
Inserisci il tuo commento: