Stampa articolo  Crea PDF

Come riconoscere un buon corso e-Learning

Come riconoscere un buon corso e-Learning
Chiara Mastroleo
 Chiara Mastroleo
 Buone pratiche
05/12/2018: La formazione in modalità e-Learning è un tipo di apprendimento molto efficace, a condizione però che sia stata progettata e sviluppata tenendo in considerazione di alcuni fattori. Come riconoscere un corso online realmente valido?

Hai deciso di formarti seguendo un corso in modalità e-Learning? Bene, sappi che è importante saper distinguere un corso online efficace da una delle tante noiose trasposizioni di manuali o brochure in formato multimediale. Non sei d’accordo?

Chi non è un esperto del settore potrebbe compiere le scelte sbagliate. Come evitarlo orientandosi nel settore? Vediamo insieme quali fattori considerare.

“La prima impressione è quella che conta”

Vale anche in questo caso. Se il corso e-Learning si presenta in maniera gradevole è un primo buon segno. Certo non è tutto, a volte dentro una torta che a prima vista può sembrare appetitosissima si possono nascondere ingredienti andati a male o sapori non gradevoli.

Qui, gli elementi da considerare sono diversi:

  • Audio: assicurati che dietro l’audio ci sia un attore professionista e che il corso in modalità e-Learning non sia commentato da persone qualunque, peggio ancora se con accento dialettale.
  • Grafica: fai attenzione anche agli elementi grafici presenti nelle slide del corso e bada che sia coerente con l’immagine del Brand. Diffida da contenuti che mescolano stili diversi o che hanno solo una funzione decorativa.
  • Navigazione: un elemento da non sottovalutare. È necessario sia semplice e intuitiva e che possa consentire all'utente di potersi orientare con facilità tra i contenuti. Meglio se supportata da diagrammi, schemi e tabelle che ne semplificano la comprensione del corso.
  • Docente: Inutile sottolineare quanto la presenza di una figura esperta giochi un ruolo chiave nell'apprendimento. È importante sia una persona qualificata e preparata in modo che possa assicurare all'utente la possibilità di ricevere un percorso formativo adeguato. Questo anche soprattutto nel caso della formazione obbligatoria in materia di sicurezza sul lavoro e compliance.

La differenza sta nel contenuto

Un’altra domanda da porsi è la seguente “È stato raggiunto l’obiettivo?” Per rispondere bisognerà analizzare il contenuto, per capire bene come vengono trasferite le nozioni del corso allo studente.

Badate bene che all'inizio di ogni unità didattica sia presente un'unità introduttiva per presentare la struttura del Corso e che i contenuti lavorino in sinergia con la grafica. È importante anche che a supporto dello studio ci siano strumenti che aiutino a memorizzare i contenuti in maniera proficua, come schemi riassuntivi, mappe concettuali, ecc.

Al centro, tu

Per ultimo è importante non perdere mai di vista il fruitore del corso: in questo caso proprio tu. È il gradimento dell’utente il vero metro di giudizio per valutare l’efficacia della formazione. Se, a fine corso, avrai compreso quanto esposto, lo ricorderai e sarai pronto ad applicarlo nella vita quotidiana vorrà dire che il corso ha raggiunto il suo obiettivo che dovrà necessariamente coincidere con il tuo.
Accertati che ci siano esercitazioni a sufficienza; in quanto esse sono in grado di facilitare l’intero percorso formativo.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter e ricevi le notizie settimanali!

 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
Nickname:
E-Mail (solo per ricevere le risposte)
Inserisci il tuo commento: